In quali casi il trattamento manuale è realmente di aiuto?

pubblicato in: Senza categoria | 0

Durante gli anni sono state condotte molte ricerche sull’efficacia del trattamento manuale in diverse condizioni: dolori muscolari, articolari, mal di testa, dismenorrea etc.. Spesso però la metodologia utilizzata per condurre queste ricerche è stata inadeguata portando a dei risultati scientificamente poco validi.
Quali quindi possono essere considerati i reali campi di applicazione della terapia manuale?
Uno studio di Bronfort et al. (2010) ha valutato in quali casi il trattamento manuale si è dimostrato essere scientificamente efficace. Lo scopo di questo studio è stato quello di esaminare le diverse ricerche pubblicate in letteratura, valutarne la validità e i risultati ed infine determinare per quali dolori la terapia manuale è stata dimostrata essere scientificamente valida.
Secondo gli autori la manipolazione spinale e le mobilizzazioni articolari sono efficaci nelle seguenti condizioni:Schermata 2016-08-30 alle 10.55.06
– dolore lombare acuto/subacuto e cronico
– dolore cervicale acuto/subacuto e cronico
– dolori articolari
– cefalea (mal di testa)
– vertigini cervicogeniche
L’inadeguatezza e la scarsità degli studi condotti non hanno permesso di dimostrare l’efficacia del trattamento manuale su altre condizioni quali: fibromialgia, sindrome premestruale, polmonite e dismenorrea.

Lascia una risposta